News

Per essere costantemente aggiornato sul Linux Day 2016 puoi seguire uno dei nostri profili social:


Scarica qui il Press Pack con comunicato stampa e loghi


Gadgets 2016

Sabato 8 ottobre si è svolta l'oramai tradizionale "Risottata", presso cui decine di volontari - attirati a suon di birra e risotto alla villimpentese - hanno impacchettato le dozzine di pacchi di gadgets destinati agli organizzatori del Linux Day, che in queste ore stanno raggiungendo ogni angolo d'Italia.


Fonte: https://blog.linuxdaytorino.org/2016/10/09/risottata/

Ne approfittiamo per ringraziare, a nome di Italian Linux Society e dei gruppi che aderiscono alla manifestazione, tutti coloro che hanno preso parte a questo ennesimo sforzo, ed in particolare:

FSFE e LibreItalia

Anche quest'anno Free Software Foundation Europe e LibreItalia danno il loro contributo al Linux Day, fornendo materiale divulgativo ed informativo da distribuire ai gruppi organizzatori e, dunque, a coloro che sabato 22 ottobre parteciperanno alla manifestazione.

Free Software Foundation Europe è l'associazione europea a sostegno del software libero, particolarmente attiva presso il Parlamento Europeo per tutelare la legislazione continentale da abusi e soprusi in ambito digitale.

LibreItalia è la community di supporto alla popolare suite LibreOffice, e per estensione ai formati documentali aperti e standard.

Grazie ad entrambi per il sostegno (e per gli adesivi!).

Sponsor: Carrara Computing International

Anche quest'anno, per il terzo consecutivo, abbiamo il piacere di avere Carrara Computing International tra i sostenitori del Linux Day!

La società mantovana di consulenza IT è per noi l'emblema delle tante piccole aziende che offrono servizi ed assistenza su Linux e su soluzioni opensource, e che grazie al loro lavoro contribuiscono praticamente alla diffusione del software libero anche in ambito professionale.

Ricordiamo che tutte le aziende che operano nel settore e sono interessate al tema possono a loro volta sostenere il Linux Day: per contribuire al coordinamento nazionale basta scrivere all'indirizzo info@linuxday.it, oppure si può contattare il gruppo organizzatore più vicino per supportare la propria edizione locale della manifestazione.

Sponsor: Yocto Project e Koan

Ringraziamo oggi Yocto Project e Koan per aver scelto di sostenere il Linux Day 2016!

Yocto Project è un progetto internazionale che dal 2010 unisce diversi operatori industriali sia hardware che software per supportare il vasto ed eterogeneo mondo di Linux su piattaforma embedded, offrendo strumenti, documentazione e specifiche destinati a facilitare lo sviluppo di soluzioni più o meno personalizzate.

Koan ne è il suo membro italiano. Ampia è la sua offerta di servizi, dallo sviluppo software alla formazione in abito Linux embedded, e tra le altre cose contribuisce attivamente a progetti come Yocto e OpenEmbedded, sistemi per generare distribuzioni embedded che possono essere estese ed arricchite a seconda delle proprie esigenze.

Anche grazie a loro oggi Linux viene usato su migliaia e migliaia di apparati grandi e piccoli, di ogni tipo, dall'automazione industriale alle telecomunicazioni. Guarda bene: Linux è tutto intorno a te!

Registrazioni 2016

Aperte le registrazioni per il Linux Day 2016!

Da oggi, gli organizzatori delle implementazioni locali della manifestazione possono segnalare la propria adesione sia per apparire sulla mappa nazionale (che verrà prossimamente pubblicata nella homepage) sia per ricevere gratuitamente i materiali distribuiti da Italian Linux Society per la distribuzione al pubblico. Per farlo è possibile registrare un nuovo account (o usare quello dello scorso anno, per chi lo ha), attendere qualche ora per l'approvazione del proprio account, e, dopo esserci autenticati, compilare questo form.

Ricordiamo che chiunque può organizzare un Linux Day nella propria città, seguendo questi pochi e semplici suggerimenti. L'importante è registrarsi entro il 6 ottobre per poter ricevere i materiali gratuitamente assegnati, oppure comunque entro il 15 ottobre per essere accettati nell'indice nazionale.

Relatori Cercansi

Anche quest'anno riproponiamo l'opportunità, aperta a tutti, di auto-candidarsi come relatori per il prossimo Linux Day. L'iniziativa intende mettere in contatto gli organizzatori locali con le persone che vogliono contribuire attivamente arricchendo la manifestazione con la propria testimonianza e le proprie esperienze.

Quest'anno sono particolarmente benvenuti tutti gli insegnanti ed i docenti che hanno qualcosa da raccontare in merito all'utilizzo di software libero nella propria scuola, meglio ancora se legato a progetti di didattica innovativa, nonché i volontari dei tanti CoderDojo cittadini. E, naturalmente, come sempre sono attesi anche membri delle community Wikipedia, OpenStreetMap, gli artisti Creative Commons, professionisti del settore ICT, e chiunque voglia presentare il proprio caso di successo nel campo delle libertà digitali.

Per aderire è sufficiente compilare questo form, specificando la provincia presso cui si vive, in modo da poter essere eventualmente contattato nelle prossime settimane dall'organizzazione Linux Day più vicina.

Sponsor: Linux Professional Institute Italia

Come ogni anno il Linux Day abbisogna di sponsor, per coprire le spese per la produzione e la distribuzione degli attesi ed amati gadgets, ed anche per l'edizione 2016 Linux Professional Institute non ha esitato a rinnovare il suo sostegno alla manifestazione.

LPI è il più popolare, conosciuto e riconosciuto ente certificatore su Linux, ed effettua esami finalizzati ad attestare non solo le competenze dei singoli individui - da quelle essenziali sull'uso della piattaforma a quelle più avanzate - ma anche, per mezzo del programma Certified Solution Provider, l'adesione ai principi ed ai valori propri del software libero ed opensource da parte delle imprese che lavorano nel settore.

Ancora una volta grazie a Linux Professional Institute, per il vitale supporto al Linux Day e per la sua continua opera di promozione nei confronti del mondo professionale!

2016

Sabato 22 ottobre 2016 torna il Linux Day, la principale manifestazione nazionale dedicata a Linux ed al software libero. Come ogni anno decine di eventi si svolgeranno in contemporanea in tutta Italia, nelle grandi città come nei piccoli comuni, ovunque ci sia un gruppo di appassionati volenterosi, per scoprire, capire, approfondire e discutere la sempre più vasta realtà del codice aperto e delle tecnologie democratiche, ma anche delle libertà digitali, dei contenuti condivisi, delle community trasversali e di tutto ciò che è "open".

Per il 2016 è prevista particolare attenzione ad un tema caro a molti Linux Users Groups italiani: il cosiddetto "coding", ovvero l'insegnamento dei rudimenti della programmazione a chi programmatore non è, ed in particolare a bambini e ragazzini, destinato a far comprendere nella maniera più semplice possibile come funziona un computer e quali sono le rigorose logiche alla base del software. Il movimento mondiale "CoderDojo", che organizza workshop di programmazione per i più piccoli, ha nel nostro Paese numerosi gruppi locali, gran parte dei quali sono stati instaurati da LUG cittadini già naturalmente frequentati da persone sensibili alla consapevolezza digitale ed all'innovazione ragionata.

A fine ottobre sarà dunque facile trovare un workshop presso cui portare il proprio figliolo / la propria sorellina / il proprio cuginetto / la propria nipotina, ma non mancheranno anche contenuti introduttivi per gli adulti, tra una dimostrazione pratica ed una semplice lezione, nonché tutte le altre attività che da sempre accompagnano il Linux Day.

Se anche voi volete essere parte attiva della manifestazione, iniziate da subito a cercare e contattare il Linux Users Group più vicino a casa oppure ad organizzarvi con qualche appassionato della zona. Di Linux Day non ce ne sono mai abbastanza!